Serie A

Juventus, è fermo Khedira: ha un’aritmia atriale. Ecco di cosa si tratta

Juventus, è fermo Khedira: ha un'aritmia atriale


Khedira non è convocato, la Juventus avrebbe deciso di lasciarlo riposare a Torino per alcuni accertamenti: sì, perché come successivamente espresso in un comunicato stampa del club, al giocatore sarebbe stata scoperta un’aritmia atriale e di conseguenza ulteriori controlli sulla sua salute sono divenuti d’obbligo.

Ma cos’è un’aritmia atriale? La fibrillazione atriale è l’aritmia più diffusa nella popolazione generale e la sua prevalenza tende a crescere con l’aumentare dell’età. Pur non essendo un’aritmia di per sé pericolosa per la vita, può esporre a delle complicanze che, in alcuni casi, possono rivelarsi molto invalidanti.


Per chi non ne fosse a conoscenza, più tecnicamente, la fibrillazione atriale è un’aritmia sopraventricolare innescata da impulsi elettrici provenienti da cellule muscolari miocardiche presenti a livello della giunzione tra le quattro vene polmonari e l’atrio sinistro. Stop con i tecnicismi, quello che importa sapere è che in presenza di questa anomalia fisica è bene sottoporsi a ulteriori controlli.

Massimiliano Allegri ha esordito con quest’ultima notizia durante la presentazione della nuova sfida di andata con l’Atletico Madrid. La società ha in seguito ufficializzato la notizia: “Sami Khedira è rimasto a Torino per degli accertamenti medici, dai quali è emersa l’opportunità di effettuare uno studio elettrofisiologico e eventuale trattamento di un’aritmia atriale comparsa nella giornata odierna”.

Leggi anche: migliori allenatori juve.

Nella lista dei convocati non compare neanche Douglas Costa, il quale sarebbe ancora alle prese con il suo programma di recupero.


Euro Calcio News spiega il mondo del calcio a tutti!