Serie A

Brescia-Juve, Sarri: “Ronaldo affaticato, Higuain a disposizione”

brescia_juve_sarri_dichiarazioni

Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match infrasettimanale di campionato contro il Brescia che si giocherà martedì 24 settembre alle ore 21.

Formazione tipo col Brescia? No, voglio raccogliere tutti i dati da preparatori e medici e vedere la situazione in maniera più razionale. È inutile cercare problematiche a livello di infortuni in questo momento. È importante avere continuità ma ci sono altri fattori importanti. Ieri la squadra ha fatto un defaticante, altri che avevano giocato meno si sono allenati ma un minimo di valutazione va fatta oggi”.

Cosa ne pensa del Brescia:

“È una squadra che si vede chiaramente che ha tanto lavoro dietro. Squadra organizzata che riesce ad esprimere un calcio piacevole, è una squadra pericolosa, una neopromossa che sta facendo bene con entusiasmo e organizzazione. L’esordio di Balotelli può dare un’ulteriore botta di entusiasmo alla squadra e all’ambiente. È una partita insidiosa ma in questo momento della stagione affrontare queste squadre in grande salute fisica è pericoloso per noi e per tutti”.

Chi scenderà in campo e chi riposerà:

“Ronaldo, Matuidi e Bonucci? Voglio vedere le condizioni attuali e i loro numeri, Ronaldo ieri aveva un piccolo affaticamento all’adduttore è anche normale dopo tre partite in sette giorni. Vediamo oggi che tipo di situazione c’è e che numeri hanno a livello medico e se è “.indispensabile un riposo per uno di questi tre”.

Nodo Higuain:

“Non ha frattura del setto nasale e dovrebbe essere a disposizione, vediamo in allenamento ma credo sia a disposizione. Mi ha detto che il grosso problema durante la partita è stato il tamponamento che gli avevano fatto al naso, aveva grande sanguinamento e faceva fatica a respirare. E’ scongiurata almeno l’ipotesi della fattura del setto nasale”.

Assenze pesanti e giocatori intoccabili:

“Ci sono momenti e momenti nell’arco di una stagione. In questa fase è diventato importantissimo Matuidi per motivi tattici, l’altro giocatore stava diventando Douglas ma ora si è infortunato e mentalmente un giocatore che ci sta mancando tanto è Giorgio. Per esperienza ti dico anche che durante la stagione per motivi diversi il giocatore importante diventa un altro”.

Chi batterà i calci da fermo:

“Come sempre in queste situazioni ci sono un paio di opzioni per ogni situazione. Le punizioni di destra vanno a Pjanic e Ronaldo, da sinistra dipende chi è in campo: Dybala o Bernardeschi. Anche sui rigori ci sono un paio di indicazioni. La principale e l’alternativa. È normale che sia così. Ci sono anche momenti della partita in cui il prescelto per quella situazione può essere in un momento in cui non è in condizione fisica o mentale per quella situazione”.

 

CALCI DA FERMO – “Come sempre in queste situazioni ci sono un paio di opzioni per ogni situazione. Le punizioni di destra vanno a Pjanic e Ronaldo, da sinistra dipende chi è in campo: Dybala o Bernardeschi. Anche sui rigori ci sono un paio di indicazioni. La principale e l’alternativa. E’ normale che sia così. Ci sono anche momenti della partita in cui il prescelto per quella situazione può essere in un momento in cui non è in condizione fisica o mentale per quella situazione”.

La conferenza stampa integrale di Sarri

Loading...

Articoli correlati

Juve presa per il culo da Feltri: battuta sull’uscita dalla Champions. Eccola

eurocalcionews

Barzagli nello staff di Sarri: cosa ci aspettiamo?

Veronica Mandalà

Morata si ridurrebbe l’ingaggio per l’Atletico Madrid. Ecco perchè

eurocalcionews

Icardi: la Juve sempre più vicina. L’indizio clamoroso lo lancia Chiellini

eurocalcionews

Zaniolo, grande rispetto per il capitano: “Di Totti ce n’è uno. Non accetterei mai la 10…”

eurocalcionews

Continuano i cori contro i napoletani a San Siro durante Inter-Chievo

eurocalcionews

Leave a Comment

Euro Calcio News è un piccolo progetto editoriale che tratta il calcio a 360 gradi. Qui potrai trovare informazioni aggiornate, articoli di intrattenimento e molto altro.