Serie A

Week-end calcistico on the road, 10/12 febbraio: cosa vedere allo stadio in Lombardia 

weekend calcistico


Ogni vero appassionato di calcio, presto o tardi, vuole organizzare un weekend calcistico da gustare tutto d’un fiato. Dove poter ammirare, dal vivo, svariate partite, cercando di guardare i grandi campioni, le future promesse del calcio nazionale o i calciatori che si guadagnano onestamente la “pagnotta” nelle serie professionistiche inferiori, “approfittano” della Dea Eupalla per visitare alcuni splendidi luoghi del nostro paese.

Il territorio lombardo, estremamente fervido dal punto di vista calcistico (sono ben 5, ad esempio, le compagini che militano nella massima serie nazionale), offre per il prossimo week-end una tale diversificazione di eventi, sia dal punto di vista dell’orario di svolgimento dei match che delle varie categorie coinvolte, decisamente interessante ed in grado di appagare la passione calcistica a 360°.

Venerdì all’ombra della Madunina: non solo Milan-Torino

La giornata di venerdì 10 febbraio può essere totalmente dedicata alla Città di Milano, il capoluogo regionale, il luogo certamente di maggior richiamo dal punto di vista turistico dell’intera regione. Vi consigliamo di giungere in mattinata nel centro di Milano, trascorrere la giornata visitando alcuni dei luoghi più suggestivi come il Duomo, il Teatro della Scala e fare una bella passeggiata rilassante lungo i corsi del centro storico.

La bellezza della città milanese rappresenta l’ideale preambolo per poi recarsi, in serata, alla “Scala del Calcio”, lo “Stadio Giuseppe Meazza”,  icona del calcio italiano che alcuni, in nome di un impianto più moderno ed al passo coi tempi, vorrebbero abbattere: godiamocelo finché ci sarà.  La serata di venerdì offre un anticipo del massimo campionato davvero stuzzicante, una grande classica del calcio italiano, nonostante i granata, da trent’anni a questa parte, non siano mai stati coinvolti nelle posizioni di vertice: Milan-Torino.

Per i rossoneri non sarà una partita come le altre. La mente, infatti, sarà inevitabilmente rivolta all’evento di quattro giorno più tardi, quando il Milan, dopo dieci anni di assenza, tornerà a disputare un ottavo di finale in Champions League. Ma se non si vuol perdere l’opportunità di partecipare alla Champions 2023/2024, la squadra di Pioli non può certo lasciare altri punti per strada.

Al termine della partita, prima di rientrare in albergo e godersi altri match in territorio lombardo il giorno successivo, la città meneghina offre infinite opportunità di svago, che l’hanno resa celebre in tutto il mondo come la “capitale della movida italiana”. Tra le vie del centro e la zona dei Navigli, i locali dove poter trascorrere momenti di spensieratezza in compagnia delle più belle donne ed escort milano sono molteplici. E rappresentano l’ideale volano per chiudere una giornata trascorsa all’ombra della Madunina.

Sabato scoppiettante tra Brescia e il Lago di Garda, domenica big-match del Campionato Primavera

Il giorno successivo, sabato 11 febbraio, ci si può concentrare sulle serie professionistiche inferiori. Da Milano, quindi, ci spostiamo a Brescia,  un viaggio di circa un’ora percorrendo l’autostrada A/4. Al Mario Rigamonti, la squadra cittadina, invischiata nelle sabbie mobili della zona-retrocessione e reduce da una striscia negativa senza precedenti nella storia del Brescia in Serie B, riceve la visita di un Modena in salute, che si è rilanciato nelle ultime settimane dopo un avvio di stagione zoppicante.

Appena giunto il triplice fischio finale, si impugna nuovamente il volante e si viaggia in direzione Salò, casa delle Feralpi di Mister Vecchi, società stabilmente in Serie C da svariati anni che quest’anno, grazie ad una programmazione oculata e di costante crescita, sta lottando per ottenere la promozione diretta in Serie B. Al Turina, impianto che ospita le gesta della compagine gardesana, renderà visita  l’Arzignano, squadra che si è prepotentemente rilanciata e punta decisamente ai play-off.

Una gara particolarmente interessante, in un luogo, il Lago di Garda, che offre numerose opportunità di relax serale. La stessa Salò, ad esempio, offre un lungolago magico e ancor più bello di notte, senza dimenticare le vicine Desenzano e Sirmione, dove sono presenti locali notturni che accolgono centinaia di persone provenienti anche dalle provincie limitrofe a quelle bresciana.

Dopo due serate post-calcistiche particolarmente “dispendiose”, suggeriamo un riposo domenicale ristoratore per vivere, poi, l’ultima tappa del week-end calcistico on the road. Domenica 12 febbraio suggeriamo di spostare l’attenzione al Campionato Primavera, dove, trasferendosi dal Lago di Garda a Zingonia, si potrà assistere ad un interessante Atalanta-Empoli, che oppone due società da sempre capaci di ottenere grandi risultati a livelli giovanili: i bergamaschi hanno trionfato quattro volte nella storia del campionato Primavera (ultimo titolo nel 2020), i toscani vantano due scudetti (l’ultimo vinto nel 2021).


Euro Calcio News spiega il mondo del calcio a tutti!