Calcio Internazionale Streaming

Calcio streaming pirata: novità 2024. La battaglia della Lega serie A entra nel vivo

Calcio streaming pirata


La data più importante sull’argomento da segnarsi è il 31 gennaio 2024 e non vediamo l’ora di capire come si evolverà la questione legata al calcio streaming pirata. In questi anni abbiamo sempre cercato di informare i nostri lettori sulla questione, facendo capire i rischi associati all’utilizzo di certi siti e alla mancanza di convenienza rispetto ad un abbonamento Sky o Dazn, seppur costosi.

L’anno scorso è stata annunciata la creazione di una piattaforma ad hoc della Lega serie A associata all’AgCom (Piracy Shield) che sarebbe in grado di buttare giù un sito web illegale entro 30 minuti dalla sua segnalazione da parte degli addetti ai lavori. Ancora la piattaforma non sembrerebbe operativa ma il 31 gennaio potrebbe essere il giorno definitivo per l’entrata in vigore della tecnologia. E noi lo speriamo per riportare valore al sistema calcio e non lasciarlo più danneggiare dalla pirateria.

Calcio streaming pirata

Il sito Wired ha pubblicato un bellissimo articolo dedicato alla piattaforma sviluppata da Sp Tech e collegata allo studio legale Previti, dopo averne capito nel dettaglio il funzionamento. Viene chiamato volgarmente anche sistema anti-pezzotto. La procedura si attiva quando chi detiene i diritti, come Sky e Dazn, carica gli indirizzi IP o il Fully qualified domain name (Fqdn) dei siti pirata che trasmettono contenuti non autorizzati, fornendo prove forensi della violazione.

Piracy Shield, ospitato su Microsoft Azure Cloud, è accessibile solo agli operatori accreditati tramite virtual private network (VPN) e potrebbe diventare un sostituto tecnico-legale per gli operatori, riducendo la necessità di rivolgersi ai tribunali per richiedere la rimozione di contenuti.

Che qualcosa si stia muovendo è chiaro. Ci ha lasciato di stucco sapere che il sito Amcomputers ha avuto un contenuto sotto sequestro da parte della polizia postale di Catania, tra l’altro il suo principale articolo dedicato ai migliori siti di streaming calcio gratis, costantemente aggiornato e in prima posizione su Google. Le accuse riguardano reati parecchio gravi in relazione alla pirateria.



Siti più utilizzati

Noi ci teniamo a ribadirvi l’importanza di stare alla larga dai siti di streaming gratuito e illeciti più famosi che ci sono nel nostro Paese. Ad ogni modo è evidente che alcuni sembrino parecchio complessi da buttare giù, come calcioga, rojacalcio, calciostreaming e altri ancora. Ne sono nati tantissimi ma le autorità competenti li stanno rincorrendo tutti e prima o poi verrano messi giù, soprattutto dopo l’introduzione di Piracy Shield, proprio per la natura della trasmissione non lecita degli eventi sportivi.

Da parte nostra non vedrete mai un collegamento diretto ad un sito del genere, vedrete altresì solo l’indicazione dell’indirizzo corretto ai fini informativi per rispondere alle vostre curiosità ma la creazione di questi articoli ha l’obiettivo di ricevere traffico sulla parola chiave del sito in oggetto e distogliervi dalla volontà di seguirlo ma piuttosto incentivarvi ad attivare un regolare abbonamento a Dazn di cui siamo partner in affiliazione.



Rischi calcio streaming pirata

Quali sono i rischi connessi a questa attività? Come abbiamo già detto in alcuni articoli dedicati all’argomento, per gli autori del sito illecito, la legge parla chiaro: “chi diffonde illegalmente, a scopo di lucro, opere protette da copyright, è soggetto alla reclusione da sei mesi a tre anni e alla multa da 2.582 a 15.493 euro“.

I giusti siti di streaming calcio a cui affidarsi sono sempre quelli a pagamento e di pubblica riconoscibilità, quindi pensateci bene prima di fare certe scelte.


Euro Calcio News spiega il mondo del calcio a tutti!